Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie.

And Love said no - Emanuele Biani

Categoria principale: HIM
Creato Mercoledì, 11 Maggio 2011 20:55
Ultima modifica il Mercoledì, 29 Maggio 2013 19:22
Pubblicato Mercoledì, 11 Maggio 2011 20:54
Scritto da Alessia
Visite: 1075

 

 

‘AND LOVE SAID NO – THE GREATEST HITS (1997-2004)’
(BMG)
In principio fu Neil Diamond. Poi arrivò il turno di Gianni Morandi. Infine gli HIM cucirono la proverbiale pezza. Questa la cronistoria di ‘Solitary Man’, classico sempreverde della tradizione americana, già vituperato (col titolo ‘Se Perdo Anche Te’) dalle movenze scimmiesche del Fidanzato d’Italia, e qui riproposto con grinta e buon gusto dalla band di Ville Valo. La seducente title-track completa l’esiguo lotto dei brani inediti, rivelandosi un incantevole esercizio di stile all’interno di un repertorio già costellato di ballate. Il resto della raccolta si dipana lungo una selezione, invero un po’ asettica, dei singoli tratti dagli ultimi tre album del gruppo, finendo per trascurare l’irripetibile pathos del debutto ‘Greatest Lovesongs Vol. 666’. In effetti, l’eccellente cover di ‘Wicked Game’ (Chris Isaak) e la sulfurea ‘Your Sweet 666’, sono presentate nella variante incisa sull’edizione major del capolavoro ‘Razorblade Romance’, lasciando soltanto la meravigliosa ‘When Love And Death Embrace’ a rappresentare i promettenti esordi della band. Se una compilation simile non fosse già stata masterizzata da qualsiasi fan degli HIM, quest’album potrebbe dimostrarsi una scintillante esibizione delle loro perle più famose, ma in tutta onestà la principale ragione d’interesse di ‘And Love Said No’ è l’ottimo DVD ‘Live At Semifinal’, allegato alla versione digipack e contenente sei brani tratti dall’ultimo ‘Love Metal’. (Emanuele Biani)